Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Sei in: - PERSONAGGI - Gianni Letta

Gianni Letta

Gianni Letta è nato ad Avezzano il 15 aprile 1935, è un politico e giornalista italiano. Laureato in giurisprudenza, dopo aver esercitato per alcuni anni la professione forense, si dedicò al giornalismo, come corrispondente dall'Aquila di alcuni quotidiani nazionali, della RAI e dell'Ansa.

Dal 1958 è stato redattore de Il Tempo, nel 1971 fu chiamato alla direzione amministrativa dello stesso quotidiano, e successivamente divenne amministratore delegato della "Società Editoriale Romana" e della "Tipografica Colonna", editrice e stampatrice del quotidiano romano.

Il 16 agosto 1973, alla morte del sen. Angiolillo, assunse anche la direzione de Il Tempo che ha tenuto per quasi 15 anni fino alla fine del 1987.

Dal 1973 al 1987 è stato così Amministratore e Direttore del giornale romano che ha poi lasciato per assumere responsabilità manageriali e giornalistiche nel Gruppo Fininvest guidato da Silvio Berlusconi.

Ha curato e condotto rubriche televisive, in particolare su Canale 5, Italia Domanda: un programma settimanale di dibattito politico-culturale.

È stato per molti anni capo dell'ufficio stampa della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro e successivamente capo dell'ufficio studi e documentazione dell'Ente Palazzo della Civiltà del Lavoro.

L'8 aprile del 1993 il vicepresidente della Fininvest Comunicazioni, Gianni Letta, interrogato dal magistrato Antonio Di Pietro, ammette che nel 1988 l'allora segretario del PSDI Antonio Cariglia lo contattò alla vigilia delle elezioni europee per avere più spazio sulle reti della Fininvest e per avere dei contributi per il partito; Letta conferma di avere versato al PSDI una somma, forse di una settantina di milioni (ma il reato di violazione della legge sul finanziamento ai partiti era stato amnistiato fino al 1989).

Dopo la vittoria elettorale del Polo nel 1994, Silvio Berlusconi lo vuole come sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel suo primo governo. Caduto il governo, Letta rimane al fianco del Cavaliere: determinante sarà il suo ruolo nel periodo della Bicamerale. Famosa la cena organizzata in casa di Gianni Letta nel giugno del 1997, conclusasi con il cosiddetto "patto della crostata", sulle riforme istituzionali che instaura un'alleanza elettorale destinata a diventare la Casa delle Libertà.

Ricopre nuovamente l'incarico di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel quinquennio dei governi Berlusconi II e III (2001-2006).

Berlusconi, dopo la rinuncia di Carlo Azeglio Ciampi ad un nuovo mandato presidenziale, ha proposto la candidatura di Gianni Letta alla Presidenza della Repubblica Italiana.
 

 
Sei in: - PERSONAGGI - Gianni Letta

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright